XX Festival Concertistico Internazionale Organi Storici del Vicentino

Il Festival Concertistico Internazionale sugli organi storici del vicentino giunge alla ventesima edizione, traguardo ragguardevole di quattro lustri!

Questo importante momento offre l’occasione di riflettere sulle esperienze maturate in un percorso lungo vent’anni: sono molti gli strumenti antichi ascoltati e valorizzati da interpreti internazionali, toccando livelli artistici di eccellenza. Gli appuntamenti (più di 500 in venti anni) hanno visto anche l’avvicendarsi di compagini vocali già affermate nel mondo della coralità,assieme a formazioni che hanno tratto da questo Festival spunti di incoraggiamento e manifestazioni di apprezzamento. È un Festival che si distingue in ambito nazionale per il numero di solisti coinvolti, più di 200, accanto ad un centinaio di gruppi corali, impegnati in una rete territoriale che ha raggiunto ogni angolo della Provincia e Diocesi vicentine. La programmazione di questo ventennale si presenta ricca e varia: accanto alla collaudata formula dei concerti organistico/ corali, avremo una serie di iniziative particolari e speciali per questa edizione. Ricorderemo i 500 anni dalla riforma luterana con due giorni di convegno intervallati da momenti musicali. Coerentemente con l’opera di riscoperta e valorizzazione di strumenti antichi, da sempre missione del Festival, verrà inaugurato l’organo De Lorenzi del 1843 della chiesa di San Giuliano a Vicenza. Verrà poi presentato il catalogo degli organi della città di Vicenza nella chiesa di San Michele ai Servi.

Una originale novità per il Festival, godibile da tutti ma con una particolare attenzione al pubblico dei ragazzi, sarà una Fiaba Musicale che alterna e mescola improvvisazione organistica e narrazione. Infine, un’iniziativa che prende avvio con questa edizione: il progetto delle “Orgelmesse”. Si tratta di funzioni liturgiche accompagnate dalla musica d’organo: ventisei appuntamenti in tutta la diocesi che impegneranno tanti giovani freschi di diploma d’organo o iscritti ai corsi superiori, per l’accompagnamento del servizio liturgico festivo in altrettante chiese. L’organo assume così la sua connotazione più propria di strumento privilegiato per l’accompagnamento delle sacre liturgie. Non possiamo che essere lusingati dalle tante manifestazioni di stima verso questo modo di far musica che ha offerto a tutti, indistintamente, momenti di intima commozione e vivo interesse. Il mio personale ringraziamento va a quanti mi hanno sempre incoraggiato ed hanno creduto nel mio modo di diffondere la musica d’organo e corale: in modo particolare ai parroci che hanno visto nel Festival non solo una opportunità culturale, ma anche un veicolo privilegiato per avvicinare al Bello e quindi al Bene, attraverso l’arte musicale. Dedico questa edizione del Festival all’indimenticato amico Piergiorgio Righele nel ventesimo anniversario della scomparsa: sarà proprio il suo coro a suggellare la chiusura del XX° Festival Concertistico Internazionale Organi storici del vicentino.

Enrico Zanovello • Direttore Artistico

Un sentito ringraziamento agli Enti e le Associazioni che collaborano alla realizzazione del Festival, alle parrocchie e alle chiese che ospiteranno i concerti e le iniziative di questa edizione.

  [Download]Calendario Festival 2017 [Download]Locandina Orgelmesse 2017